Claudio Bencini

Claudio Bencini

chirurgo generale, chirurgo toracico, chirurgo vascolare

Livorno, Pisa

Specialità - Ernioplastica open tension-free con mesh: La Sanità Pubblica Italiana stenta a tenere il passo con le richieste dei Pazienti con i risultato che esistono lunghe liste d'attesa per la maggior... per saperne di più

Centro Sanitario

Centro Sanitario

    • Via Giovanni March, 12
    • 57121 Livorno, LI
  • Mostra numero

  • Mostra numero

Scegli l'orario più opportuno e prenota un appuntamento!

{0}{1}

Vista Vision

Vista Vision

    • Via Risorgimento 38
    • 56100 Pisa, PI
  • Mostra numero

  • Mostra numero

Recensioni dei pazienti

Specializzazioni & Patologie curate

Specializzazioni

  • Chirurgia Generale
  • Chirurgia Toracica
  • Chirurgia Vascolare

Patologie curate

  • Ernia
  • Idrocele
  • Lipoma
  • Cisti
  • Altro

Prestazioni

  • Intervento Chirurgia generale

    2500 €
  • Cisti pilonidale

    1100 €
  • Lipoma

    1100 €
  • Cisti sebacea

    1100 €
  • visita di chirurgia generale

    120 €
  • Altro

Su di me

placeholder

Specialità - Ernioplastica open tension-free con mesh:
La Sanità Pubblica Italiana stenta a tenere il passo con le richieste dei Pazienti con i risultato che esistono lunghe liste d'attesa per la maggior parte delle prestazioni.
Tra gli interventi chirurgici, l'intervento per la correzione dell'Ernia Inguinale è quello che presenta le liste d'attesa più lunghe poiché viene considerato un intervento "minore" e non di "urgenza", e quindi rientra nelle Lista d'Attesa degli Interventi Programmati. Le Liste di Attesa pubblicate dalla Regione Toscana riportano tempi di attesa medi, per l'intervento di Erniolpastica, di un anno circa, in linea con il trend nazionale.
L'ernia inguinale è una patologia molto diffusa e fastidiosa. Più tempo si aspetta per operare, più l'ernia si ingrandisce, più complesso diventa l'intervento, più il periodo postoperatorio diventa difficile da superare, e più aumenta il pericolo che l'ernia diventi un' ernia"strozzata" e che richieda un intervento d'urgenza, con tutte le conseguenza del caso.
Infine, allo scopo di abbreviare le liste di attesa, gli Ospedali Pubblici ricorrono in misura sempre maggiore alle prestazioni chirurgiche cosiddette "intra moenia" vale a dire interventi a pagamento, che però vengono erogati nelle stesse strutture pubbliche dove altri pazienti vengono operati gratis.
Di fronte a questa anomalia appare più conveniente sottoporsi all'intervento in una struttura privata specializzata in grado di erogare prestazioni di alto livello, in ambienti raffinati, con una assistenza personalizzata, e con costi equivalenti a quelli delle strutture pubbliche.
In oltre 30 anni di attività ho acquisito una raffinata tecnica mini-invasiva per la correzione chirurgica dell’ernia inguinale con un accesso “open” vale a dire chirurgico, che minimizza le possibili complicanze postoperatorie permettendo l’immediata ripresa delle normali attività, senza la necessità di ricovero.
Il Paziente, nel caso non gradisca tornare a casa propria subito dopo l'intervento, può farsi assistere dal Personale rimanendo in Clinica finchè non si sente abbastanza sicuro di sé stesso.
L’intervento dura poche decine di minuti, viene svolto con un particolare tipo di anestesia sia locale che generale che viene smaltita pochi minuti dopo la fine dell’intervento.
Si utilizza una “mesh”, cioè una “rete” di ultima generazione che si adatta alla forma del corpo e, integrandosi ai tessuti nel giro di 3 anni, non provoca alcun fastidio né immediato né a lungo termine.
L’intervento si svolge attraverso una mini-incisione di 4 cm che non prevede punti visibili sulla cute e non necessita né di cerotto, né di medicazioni postoperatorie, né di desutura, e permette la normale igiene corporea sotto la doccia fino dal momento della dimissione dalla Clinica.

Estratto del curriculum:
Formato professionalmente alla scuola del Maestro, il Prof. Adriano Bencini, ho conseguito la specializzazione nelle 3 principali branche chirurgiche, ed ho svolto attività clinica nelle principali discipline chirurgiche presso le migliori Istituzioni italiane ed estere.
Nella mia formazione professionale ho svolto, oltre ai tirocini nelle branche chirurgiche nelle quali ho conseguito la Specializzazione, anche periodi di tirocinio in Chirurgia Plastica, Neurochirurgia, e Cardiochirurgia.
Ho fatto questo spinto dal mio Maestro secondo il quale un vero chirurgo deve avere competenze quanto più ampie possibili, e non sarà mai un vero chirurgo prima di avere fatto esperienza come Chirurgo di Guerra.
In oltre 30 anni di attività ho eseguito centinaia di interventi chirurgici di media ed alta chirurgia in Ospedali Pubblici e Privati in Italia ed all’Estero.
Ad inizio carriera ho anche svolto ricerca sia clinica che sull’animale da esperimento, ottenendo risultati scientifici originali tuttora validi sui risultati delle colle biologiche, sulla riduzione del tono simpatico vascolare periferico mediante simpaticectomia lombare, e sulla restituzione della continenza ai Pazienti stomizzati senza ricorrere a interventi chirurgici bensì utilizzando a propria volontà una innovativa protesi soffice e deformabile.
Ho svolto ricerche originali sul glomo carotideo e sui suoi effetti sulla riduzione del tono vagale della muscolatura bronchialenei pazienti asmatici, ipotizzando l’effetto di denervazione della muscolatura liscia bronchiale prodotto dalla Glomectomia Carotidea, sotto la supervisione del Prof. Carlo Giuntini.
Ho anche dimostrato le alterazioni istopatologiche specifiche del glomo carotideo nei pazienti asmatici non ipossici, sotto la supervisione del Prof. Donald Heath.
Dal 2005 al 2008 mi sono interessato anche di telemedicina studiando un sistema di telemonitoraggio e gestione domiciliare dei drenaggi toracici e delle BPCO.
Ho intrapreso missioni umanitarie nei paesi del medio oriente in guerra, e Missioni di Cooperazione Sanitaria Internazionale con i paesi del Maghreb.
Nel corso della mia esperienza nella Missione "Enduring Freedom" a Nassiriya in Iraq tra il 2004 ed il 2005 come Chirurgo di Guerra del CM-CRI, ho anche partecipato al primo piano interforze NATO del contingente internazionale di gestione di “Major Incident” con oltre 1.200 partecipanti.
Posso dire di aver ricevuto il dono di una vita professionale estremamente ricca ed appagante avendo potuto vivere a cavallo tra la Chirurgia dei Maestri di una volta il cui motto era: "Grande taglio, grande Chirurgo" fino alla attuale Chirurgia Robotica che ho vissuto tra i primi in Europa come Allievo del Prof. Marescaux di Strasburgo nei primi anni '90.

Formazione

  • Università di Pisa

  • Università di Torino

  • Università di Firenze

  • Università di Strasburgo

Competenze linguistiche

  • Inglese

  • Francese

  • Spagnolo

  • Portoghese

  • Arabo

  • Altro

Tirocinio

  • Spedali Riuniti di Livorno - Divisione di Chirurgia Generale con Sez. Aggregata di Chirurgia Toracica.

  • Spedali Riuniti di Livorno - Divisione di Neurochirurgia

  • Ospedale di Cisanello, Pisa - Reparto di Cardiochirurgia

  • Ospedale di S. Chiara, Pisa - Chirurgia Plastica

  • I.R.C.A.D di Strasburgo

  • Ospedale le Molinette, Torino - Reparto di Chirurgia Toracica

  • Ospedale Careggi, Firenze - Chirurgia Vascolare

  • Altro

Premi e riconoscimenti

  • Premio di operosità scientifica della SMCL, nel 1985

Pubblicazioni

  • Biondi M, Bencini C. "Su di un raro caso di fibrolipoma gigante del funicolo". Quaderni di Medicina e Chirurgia 1988,75:1-4.

  • Bencini A, Biondi M, Sola GF, Bencini C. "Ruolo della carotidoglomectomia in un raro caso di ernia inguinoscrotale permagna in corso di stato di male asmatico". Acta Medica Labronica 1986,3:139-142.

  • Nenciati M, Biondi M, Righi A, Bencini C." Varicocele e sterilità maschile". Acta Medica Labronica 1985,3:1-6.

  • Bencini C, Biondi M, Righi A. "Principi di tecnica chirurgica nella terapia dell’ernia jatale e del reflusso gastro-esofageo". Acta Medica Labronica, 1984;1: 61-63.

  • Bencini C, Biondi M, Nenciati M, Righi A. "Un caso di condroma puro della mammella". Acta Medica Labronica 1985;2:1-3.

  • Chiantelli A, Bencini C, Cerri M, Sechi GA, Marchetti G, Simi U. "Papillary carcinoma of thyroglossal duct cyst". A case Report. Acta ORL Belgica 1985,39:1001-1005.

  • Bencini A e Bencini C. "Correzione chirurgica dell’ernia jatale per via toraco-transfrenica, tecnica personale". Vol. Abst. “Terzo Simposio della Società Italiana di Endoscopia Digestiva”. Punta Ala, 1983:104-105.

  • Bencini C and Bencini A. "Sigmoid intramucoserosal lipoma prolapsed through the anum". Colo-Proctology 1986,8:279-282.

  • Bencini A, Bencini C, Biondi M. "Resezione del colon in un tempo senza enterostomia prossimale di protezione". In: Rodolico R, Bajamonte G, Di Bernanrdo C, Ficano L, Gulotta G, Morini S, Profita G eds. Atti “III Congresso Nazionale Congiunto SIPAD

  • Mazzuca N, Calderazzi A, Bencini C, Pulerà N, Gallo F, Turini P, Bientinesi R, Morini V. "99m-Tc Technetium labeled red blood cells in determining the site of intermittent colonic bleeding." Rays 1988,13:57-59.

  • Bencini C, Biondi M. "L’anastomosi colo-colica e colo-rettale in un tempo senza colostomia di protezione e con sutura manuale in triplice strato". Quaderni di Medicina e Chirurgia 1988,75:5-8.

  • Bencini C, Biondi M. "Su di un caso di stenosi serrata benigna similtumorale della via biliare principale conseguente a colecistectomia semplice". Acta Medica Labronica 1989,6:91-93.

  • Bencini C, Giacomina S, Macaluso C, Mori A. "La colla di fibrina nella riparazione di lesioni sperimentali della milza e del fegato di ratto". Il Giornale di Chir. 1985;7:73-76.

  • Bencini C, Biondi M, Macaluso C, Mori A, Giacomina S. "La colla di fibrina nella coagulazione del letto colecistico nei pazienti coagulopatici". In: Rodolico R, Bajamonte G, Di Bernanrdo C, Ficano L, Gulotta G, Morini S, Profita G eds. Atti “III C

  • Longoni M, Cacopardo E, Crema G, Caprino S, Taccagni GL, Mazzuca N, Sola GF, Biondi M, Bencini C. "VIPoma primitivo del fegato". Acta Medica Labronica 1988,5:1-6.

  • Giacomina S, Bencini C, De Rocco R ed Armengol;-Mirò JR. "La poliposi del colon nella sindrome di Peutz-Jeghertz". Il Giornale di Chir. 1985;7:353-354.

  • Pulerà N, Bencini C, Bencini A, Giuntini C. "Monolateral carotid body resection induces denervation supersensitivity of bronchial smooth muscle in asthmatics". Eur Resp J 1990, 3(10):69s.

  • Smith P, Heath D, Williams D, Bencini C, Pulerà N and Giuntini C. "The earliest histopathological response to hypobaric hypoxia in rabbits in the Rifugio Torino (3370 m) on Monte Bianco". J Path 1993,170:485-491.

  • Bencini C, Pulerà N. "The carotid body in bronchial asthma". Histopathology 1991,18:195-200.

  • Bencini C, Nenciati M, Pulerà N. "Rilievi morfometrici su 39 glomi carotidei di pazienti affetti da sindrome broncospastica". La Settimana degli Ospedali 1983;35:22-34.

  • Altro

Profili social